Una nuova primavera per il “Priviliegia et Iura Vallis pulicellae”

L’identità della nostra cantina è strettamente legata al manoscritto “Privilegia et Iura Vallis pulicellae” perché il nostro logo riprende un particolare dell’incipit, mirabilmente miniato nella prima metà del Cinquecento. Abbiamo quindi contribuito con gioia al finanziamento del suo restauro, curato da Ester Beatrice Manganotti e presentato nella primavera del 2017 alla Biblioteca Civica di Verona. Il nostro cuore si rivolge con gratitudine e affetto al compianto Roberto Ferrarini, che nei primi anni ’80 ci propose di adottare questo stilema come parte fondante della nostra identità aziendale, e alla moglie Ada, che qualche anno fa, su suggerimento di Lorenzo Simeoni, ci invitò a contribuire al restauro del manoscritto.